Accesso ai servizi

EMERGENZA COVID-19 - MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE

Emergenza COVID-19 - Misure urgenti di solidarietà alimentare

Emergenza COVID-19   -   Misure urgenti di solidarietà alimentare

Buono spesa: contributi per misure urgenti di solidarietà alimentare. 

 

Con delibera di G.C. n. 136 del 30.11.2020 2. è stato istituito il servizio di erogazione di buoni spesa ai sensi dell’art. 2, comma 4 lett. a) dell’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, a persone e nuclei familiari che versano in gravi difficoltà economiche, con priorità per le situazioni di grave disagio economico correlate all’emergenza Covid-19.

L’accesso al beneficio avviene secondo i seguenti critieri di priorità, soggetti alla valutazione dell’Ufficio Servizi Sociali:

a) assenza di qualsiasi forma di reddito, introito o comunque di risorse economiche (anche giancenti in conti correnti, libretti di riasparmio, ecc.) utili a consentire l’acquisto di beni di prima necessità; 
b) diretta correlazione tra la condizione di disagio socio-economico del nucleo familiare e l’attuale situazione di emergenza sanitaria;
c) assenza nel nucleo familiare di beneficiari di altre forme di sostegno pubblico; 
d) presenza nel nucleo di minori,anziani, disabili e soggetti svantaggiati;
e) assenza di proprietà immobiliari ulteriori rispetto all’abitazione di residenza;
f) impossibilità di accesso, da parte dei componenti del nucleo familiare, ad altre forme di sostegno al reddito previste in relazione all’emergenza sanitaria in corso; 

L’accesso al beneficio avviene mediate erogazione di uno o più buoni spesa, secondo le necessità e in considerazione della composizione del nucleo familiare interessato, consistenti in documenti rilasciati su carta intestata del Comune, indicanti le generalità del beneficiario e l’importo di ciascun buono;

Il buono spesa è spendibile per generi alimentari solo di prima necessità e non può essere utilizzato per l’acquisto di alcolici, non è cedibile e non da diritto a resto in contanti, e l’eventuale superamento dell’importo indicato nel buono comporterà l’integrazione dello stesso con proprie risorse da parte dell’interessato.

Termini e modalità domande

Per richiedere il beneficio, è necessario presentare domanda utilizzando il modulo scaricabile dal sito o disponibile presso l’ufficio servizi sociali.

l’iniziativa è rivolta a persone e/o famiglie che dispongono di risparmi complessivi inferiori ad euro 4.000,00 e di un reddito non superiore a quello indicato nella tabella sotto riportata:

 

COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE  REDDITO MASSIMO CONSENTITO (Euro)
N. 1 componente       689,74
N. 2 componenti     862,17
N. 3 componenti   1.034,60
N. 4 componenti  1.207,03
N. 5 componenti o superiore   1.379,46

 

Per chi vive in affitto, il reddito massimo sopra indicato viene considerato aggiungendo la metà del canone di locazione mensile.

 

I buoni spesa vengono concessi prioritariamente ai nuclei che versano in situazione di maggiore gravità: il possesso dei requisiti per la presentazione della domanda non attribuisce alcun diritto ad ottenere il beneficio.

 

Le domande possono essere presentate all’ufficio servizi sociali tramite email all’indirizzo servizisociali@noventavi.it, a partire dal 14 dicembre 2020.

 

Vengono automaticamente rigettate tutte le istanze presentate su moduli la cui compilazione sia incompleta.

i supermercati aderenti all’iniziativa, presso cui i beneficiari dell’intervento potranno utilizzare i buoni spesa assegnati, sono i seguenti:

  • Prix Quality SpA;
  • Supermercati T.T.B. SRL;
  • Migross SpA;
  • Alimentari Pase Giuseppe.

Per informazioni contattare l'Ufficio Servizi Sociali dalle ore 8.00 alle ore 12.00 al n. 0444 860576.


Ignora collegamenti di navigazione

Ignora collegamenti di navigazione