Accesso ai servizi

RICHIESTA RATEIZZAZIONE TRIBUTI

Procedimento per Rateizzazione
Il contribuente, che si trova in temporanea situazione di difficoltà finanziaria, può chiedere la dilazione del pagamento degli avvisi di accertamento tributari e delle relative ingiunzioni fiscali, ai sensi degli articolo 9 del Regolamento comunale per la gestione delle entrate tributarie

La richiesta di rateizzazione deve essere presentata in carta libera, utilizzando l'apposito modello predisposto dal Comune.

Per i debiti di natura tributaria o patrimoniale, possono essere concesse dilazioni o rateizzazioni di pagamento nel caso in cui il debitore si trovi in una situazione di obbiettiva difficoltà economica.
E’ possibile richiedere la rateizzazione contemporanea del pagamento di più atti, purchè tutti attinenti al medesimo tributo. Nel caso in cui gli atti sono relativi a tributi diversi, il contribuente dovrà presentare per ciascun tributo distinte domande di rateizzazione.
Le rateizzazioni sono concesse entro 60 giorni dalla notifica di avviso di riferimento, in caso di difficoltà finanziaria, presentando apposita autodichiarazione a sensi del DPR n. 445/2000 per i debiti fino a € 60.000,00.
L’Ente concede la ripartizione delle somme dovute fino ad un massimo di 40 rate mensili, come di seguito indicato:

- Fino a € 100,00 nessuna rateizzazione o dilazione
- Da € 100,01 a € 500,00 fino a 4 rate mensili
- Da € 500,01 a € 1.000,00 fino a 10 rate mensili
- Da € 1.000,01 a € 2.000,00 fino a 12 rate mensili
- Da € 2.000,01 a € 3.000,01 fino a 15 rate mensili
- Da € 3.000,01 a € 5.000,00 fino a 20 rate mensili
- Da € 5.000,01 a € 6.000,00 fino a 24 rate mensili
- Oltre € 6.000,01 fino a 15.000 fino a 36 rate mensili
- Oltre € 15.000,01 fino a 48 rate mensili

Per i debiti oltre ad € 60.000,00 le persone fisiche e le ditte individuali devono allegare alla domanda di dilazione del pagamento attestazione ISEE indicante lo stato di difficoltà economica finanziaria;
le società ed altri Enti devono allegare il prospetto per determinare l’indice di liquidità e copia dell’ultimo bilancio approvato e depositato.
La rateizzazione o dilazione di pagamento può essere concessa solo in caso di inesistenza di morosità relative a precedenti rateizzazioni o dilazioni.
Il beneficio concesso decade nel caso di mancato pagamento anche di una sola rata.
Sulle somme rateizzate saranno applicati gli interessi nella misura legale, con maturazione giorno per giorno.
Il Comune su richiesta del contribuente può concedere la sospensione del pagamento degli avvisi fino a tre mesi. In tal caso non si può procedere alla rateizzazione.
Soggetto competente della concessione alla rateizzazione o dilazione di pagamento è il Funzionario responsabile del settore ragioneria, che provvede ad autorizzare tramite visto apposto nella richiesta del contribuente.

Documenti allegati:

Ignora collegamenti di navigazione