Accesso ai servizi

SEGNALAZIONE CONDOTTE ILLECITE: WHISTLEBLOWING

 

Cos’è il Whistleblowing

È un istituto giuridico espressamente previsto già dalla Legge n.190/2012 (cd. Legge anticorruzione) e ora disciplinato dal Decreto Legislativo n. 24/2023, avente ad oggetto: “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali”, con il quale, allo scopo di rafforzare la capacità della Pubblica amministrazione di scoprire e contrastare fatti illeciti, si forniscono speciali forme di protezione a favore del segnalante (c.d. whistleblower).

Il Decreto Legislativo 24/2023 disciplina, infatti, le modalità di protezione delle persone che segnalano violazioni di disposizioni normative nazionali o dell'Unione europea che ledono l'interesse pubblico o l’integrità dell'amministrazione pubblica o dell'ente privato, di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato.

 

Il Comune di Noventa Vicentina, al fine di assicurare la massima tutela alla riservatezza del segnalante, ha adottato l'utilizzo della piattaforma Whistleblowing per la ricezione e la gestione delle segnalazioni. Il collegamento alla piattaforma è raggiungibile dal link https://noventa-vicentina.segnalazioni.net/. La piattaforma è utilizzabile non solo da parte dei dipendenti del Comune, ma anche dai soggetti ad essi equiparati ovvero i lavoratori e i collaboratori delle imprese fornitrici di beni e servizi e che realizzano o hanno realizzato opere a favore del Comune di Noventa Vicentina.

 

La piattaforma è rivolta al whistleblower, inteso come dipendente pubblico che intende segnalare illeciti di interesse generale e non di interesse individuale, di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro. Per “dipendente pubblico” si intende:

- il dipendente delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, D.Lgs. n. 165/2001, ivi compreso il dipendente di cui all’art. 3
- il dipendente di un ente pubblico economico
- il dipendente di un ente di diritto privato sottoposto a controllo pubblico ai sensi dell’art. 2359 c.c.



La disciplina del whistleblowing si applica anche ai lavoratori e ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell’amministrazione pubblica.

Registrando la tua segnalazione sul portale, si ottiene un codice identificativo univoco, “key code”, che dovrà essere utilizzato per “dialogare” con Anac in modo spersonalizzato e per essere costantemente informato sullo stato di lavorazione della segnalazione inviata.

L’Autorità, qualora ritenga la segnalazione fondata nei termini chiariti dalla determinazione n. 6 del 28 aprile 2015 «Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower)», in un’ottica di prevenzione della corruzione, può avviare un’interlocuzione con il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) dell’Amministrazione oggetto di segnalazione o disporre l’invio della segnalazione alle istituzioni competenti, quali ad esempio l’Ispettorato per la Funzione Pubblica, la Corte dei conti, l’Autorità giudiziaria, la Guardia di Finanza.

L’Autorità in base alla normativa attualmente vigente:

· non tutela diritti e interessi individuali;
· non svolge attività di accertamento/soluzione di vicende soggettive e personali del segnalante, né può incidere, se non in via indiretta e mediata, sulle medesime;
· non può sostituirsi alle istituzioni competenti per materia;
· non fornisce rappresentanza legale o consulenza al segnalante;
· non si occupa delle segnalazioni provenienti da enti privati.


Grazie all’utilizzo di un protocollo di crittografia che garantisce il trasferimento di dati riservati, il codice identificativo univoco ottenuto a seguito della segnalazione registrata su questo portale consente al segnalante di “dialogare” con Anac in modo anonimo e spersonalizzato.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dell'ANAC: https://www.anticorruzione.it/-/whistleblowing
Per la whistleblowing policy prendere visione del file allegato.

Software segnalazioni illeciti - WHISTLEBLOWING


Documenti allegati:
Whistleblowing Policy Whistleblowing Policy (162,75 KB)


Informativa Privacy Whistleblowing Informativa Privacy Whistleblowing (182,24 KB)